Ecco come l’amore può nutrire il mondo.

Lei dice a lui: “Ti tengo forte la mano”

Lui dice a lei: “Buonanotte amore mio”

Lui dice a lui: “Tieni amico, ho qualche spicciolo. Come ti trovi in Italia?”

Lui dice a loro: “Vedete ragazze, la cosa meravigliosa è che potete creare una storia da qualsiasi cosa”

Lei dice a lei: “Ce la farai”

Lui dice a lei: “Non mi sono mai sentito così prima d’ora”

Lei dice a lui: “Ti chiedo scusa per aver urlato oggi”

Lei dice a loro: “Non importa chi ha ferito chi, chiediamo scusa tutti insieme”

Lui dice a Dio: “Grazie per il suo sorriso”

Loro dicono a lei: “Siamo felici per te”

Lui dice a lei: “Hai tutti gli strumenti per andare avanti. Credi più in te stessa”

Lei dice a se stessa: “Oggi non esco e ascolto un po’ di musica”

Lui dice a  lui: “Sto morendo, mi fa male, aiutami”

Lui dice a lui: “Ti tengo forte la mano”

Nel 2015, ancora, le guerre sono una risposta considerata valida.

Nel 2015, a seguito di un tradimento, si medita vendetta.

Nel 2015, se un bambino grida, gli si grida ancora più forte.

Nel 2015, se un uomo chiede l’elemosina, lo si ignora.

Nel 2015, ancora, si ritiene il dovere più importante della salute.

Qualche giorno fa abbiamo scritto che un mondo che si nutre di odio muore e che un mondo che si nutre di amore ha una possibilità di salvarsi. Ma di che amore abbiamo bisogno?

Di tutto l’amore che siamo in grado di provare, purché sia reale, purché non sia quello che va via col passare del vento, purché non sia quello fatto di bandiere e luoghi comuni, purché non sia legato alle circostanze, purché non sia superficiale, condizionato, richiedente, capriccioso o infantile.

Abbiamo bisogno dell‘amore come condizione di vita. Necessitiamo di gente che sia appassionata al proprio lavoro, che si svegli la mattina e sorrida, che provi a cambiare le cose in azienda, che porti il caffè a un collega.

Di persone che guardino negli occhi con comprensione e disponibilità, che diano agli altri anche solo una mano, che indichino la strada con pazienza e che consentano di essere guidati con umiltà. Di gente che vende fiori agli angoli delle strade.

Di coppie che rispettino le diversità reciproche, che siano curiose di conoscersi, che siano attente a ciò che gli accade. Coppie che accettino gli imprevisti, che accolgano gli errori, che amino le crisi e che vogliano crescere con coraggio.

Abbiamo bisogno di chi crede nell’amore e di chi crede che amare sia l’investimento più grande da poter fare, verso se stessi, verso il proprio amico, verso il proprio straniero, verso il proprio pianeta, verso la vita di tutti.

L’amore è la sola religione, la sola divinità, l’unico mistero da vivere e da comprendere. Nel comprendere l’amore, avrai compreso tutti i saggi e i mistici del mondo. Non è niente di difficile: è semplice come il battito del cuore o il respiro.

(Osho Rajneesh)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...